Cosa fare per esporre?

Per esporre è semplice, compila il form sottostante e guarda la sezione Regolamento presente sul sito per avere maggiori informazioni sulle condizioni e modalità di iscrizione.

Pubblicità e comunicazione

Per il coinvolgimento degli Operatori ci avvaliamo di vari mezzi di comunicazione: un nutrito database viene stimolato attraverso l’utilizzo di e-mail, sms e uno specializzato call center che contatta le potenziali Aziende Visitatrici premurandosi di fornire informazioni e delucidazioni sull’evento. 
Altro importante mezzo a disposizione sono sicuramente i social, che aiutano a tenere vivo l’interesse degli Operatori attraverso articoli mirati e curati dal nostro Ufficio Stampa.

Clicca e scarica il banner che preferisci:

Catania

banner ct 271x1517    banner ct 513x851    banner ct 256x637    banner ct 591x591

banner ct 851x513       banner ct 637x256

banner ct 1517x271

 

 

Cagliari

banner ca 271x1517    banner ca 513x851    banner ca 256x637    banner ca 591x591

banner ca 851x513    banner ca 637x256

banner ca 1517x271

 

 

 

 

Regolamento

Premessa
E.M.Comunication Associazione promuove ed organizza l’evento con la denominazione «EXPOPET» I padiglioni saranno realizzato con degli stands modulari secondo le esigenze degli espositori.

Norme Generali
Art. 1
– Sono ammessi a partecipare Enti Pubblici, Aziende Industriali, commerciali, agricole e artigiane, Cooperative, consorzi di imprese, Istituzioni commerciali, Privati e Associazioni.

Art. 2 – La tipologia delle merci e servizi oggetto dell’esposizione, dovranno essere approvate dalla direzione di E.M.Comunication Associazione.

Iscrizioni
Art. 3 - La presentazione della domanda d'iscrizione comporta l'accettazione del Regolamento Generale di tutte le norme che venissero emanate anche successivamente per l'organizzazione ed il funzionamento dell' evento. Le domande di partecipazione saranno accettate fino a disponibilità dello spazio. La Direzione di E.M.Comunication Associazone si riserva tuttavia di decidere sull'accettazione delle domande, indipendentemente dalla disponibilità dello spazio, con la più assoluta discrezionalità, insindacabilmente e senza obbligo di motivare la propria decisione.

Art. 4 - a) Le domande di interesse all'evento, redatte sull'apposito modulo da compilarsi in tutte le sue parti e firmate dai legali rappresentanti devono essere accompagnate dal versamento della caparra e il saldo a presentazione fattura come contrattualmente stabilito e comunque non oltre 30 giorni prima dell'apertura della Manifestazione.

b) Per importi inferiori o uguali a € 250,00 occorrerà procedere al pagamento in un’unica soluzione, entro e non oltre 7 giorni dalla data di iscrizione.

c) La firma del modulo di interesse inviata alla Direzione per l'ammissione costituisce impegno definitivo per la Ditta o il Privato richiedente. Tuttavia la Ditta o il Privato che per legittima e comprovata impossibilità non fosse in grado di esporre potrà ottenere di essere liberata dall'impegno assunto nel caso che la relativa richiesta scritta pervenga alla Direzione di E.M.Comunication Associazione almeno 30 giorni prima dell'inizio della manifestazione. Se la richiesta di risoluzione venisse avanzata dopo il termine indicato precedentemente, la Ditta richiedente resterà obbligata al pagamento dell'intero canone, salvo diversa discrezionale decisione della Direzione organizzativa. Il giudizio della legittimità e consistenza delle cause di impedimento a partecipare alla manifestazione, addotte dalla Ditta richiedente, è riservato insindacabilmente alla Direzione di E.M.Comunication .

d) La Caparra Confirmatoria non verrà in nessun caso rimborsata. Tuttavia, qualora per ragioni di forza maggiore o per qualsiasi causa e/o comunque a insindacabile giudizio della Direzione, la Fiera non avesse luogo, la domanda di partecipazione s'intenderà annullata e la Direzione rimborserà alla Ditta o il Privato la somma versata a titolo di caparra.

Qualora la Rassegna venisse sospesa dopo l'apertura, si farà riferimento alle leggi vigenti.

e) In nessuna delle ipotesi sopra previste la Direzione sarà tenuta a corrispondere al partecipante compensi o indennizzi di sorta.

Stands
Art. 5 - Gli stands e le sue aree sono assegnati con decisione insindacabile della Direzione secondo un piano organico che tiene conto dell'omogeneità estetica della manifestazione e possono essere variati dal servizio tecnico in qualsiasi momento. L'aderente è tenuto ad esporre i propri prodotti, indicati nella domanda d'iscrizione, nel settore al quale viene assegnato. l prodotti esposti devono corrispondere a quelli indicati nella domanda. La Direzione si riserva il diritto d'impedire l'esposizione dei prodotti non in regola, restando altresì in sua facoltà di richiedere il risarcimento dei danni di qualsiasi natura subiti. Gli spazi verranno consegnati agli espositori 24 ore prima dell'apertura della Manifestazione; le aree fornite prive di allestimento saranno invece consegnate 2 giorni prima dell'apertura della Manifestazione.

Art. 6 - Le aree fornite prive dell'allestimento, debbono essere allestite a cura e spese dell'espositore che dovrà preventivamente sottoporre il relativo progetto al servizio tecnico per l'approvazione.

Art. 7 - L'arredamento ed ogni eventuale variante all'allestimento degli stand sarà eseguito a cura ed a spese dell'organizzatore previa approvazione del servizio tecnico della Fiera. Le varianti e gli allestimenti supplementari una volta approvati, dovranno essere effettuati dai servizi di allestimento ufficiali della Manifestazione.

Art. 8 - Gli espositori che vorranno avvalersi del noleggio di arredi particolari dovranno farne richiesta scritta per tempo al Servizio Tecnico della Manifestazione.

Art. 9 - L'impianto di particolari cavi elettrici, di forza supplementare, di tubazioni idriche, di telefono, di Adsl

ecc., dovrà essere richiesto per iscritto al servizio tecnico della Fiera al momento della presentazione della Domanda d'Iscrizione.

Art. 10 - Gli stands che 12 ore prima dell'apertura della Manifestazione non risulteranno occupati saranno considerati abbandonati senza necessità da parte della Direzione di compiere alcuna formalità e s'intenderanno rimessi a disposizione della Direzione che potrà disporre a suo piacimento, applicando quanto previsto all'art. 5. Gli stands sono concessi per l'area e la posizione risultante dai documenti rilasciati dalla Direzione della Fiera. La concessione anche a titolo gratuito, sia pure parziale, degli stands è tassativamente proibita salvo preventiva specifica autorizzazione scritta della Direzione.

Art. 11 - Per esigenze tecniche o merceologiche, la Direzione si riserva la facoltà di sostituire, ove occorre, lo stand già concesso trasferendolo in altra area, e/o di ridurne la superficie, e ciò senza diritto per l'espositore a indennità o risarcimenti per nessun motivo, salvo il rimborso di parte del prezzo pagato in misura proporzionale alla riduzione della superficie assegnata.

Art. 12 - Le forniture di energia elettrica avverranno con le caratteristiche dell'apposito allegato e sottoposti a collaudo da parte del servizio tecnico della Fiera.

Art.13 – a) l materiali impiegati dagli espositori nell'allestimento degli stands dovranno essere preventivamente sottoposti a ignifugazione, e comunque rispondenti alle vigenti norme di prevenzione incendi.

b) Gli imballi di ogni genere dovranno essere sgombrati entro le ore 20 del giorno precedente l'apertura della Fiera.

c)Lo smontaggio degli allestimenti e l'asportazione dei prodotti potrà avere inizio alla chiusura della Manifestazione fino alle ore 20.00 e dovrà essere completato entro le ore 16.00 del giorno dopo, in difetto, la Direzione non assume nessuna responsabilità per le merci, i materiali e quant'altro, così si riserva la facoltà di rischio e pericolo per l'inadempiente.

Art.14 - Ad ogni espositore è fatto obbligo di provvedere a proprio carico alla pulizia dello stand, usufruendo del personale messo a disposizione dalla Direzione, o con personale proprio. l rifiuti dovranno essere deposti dagli espositori in appositi recipienti e posti davanti gli stands dopo l'orario di chiusura per il ritiro da parte del personale di pulizia. Per nessun motivo, i rifiuti potranno essere deposti sulle aree pubbliche durante l'orario della Fiera. l rifiuti speciali dovranno essere gestiti anche nella parte documentale secondo le normative e i regolamenti di legge in vigore.

Art. 15 - Nel riconsegnare lo stand occupato, l 'espositore dovrà far constatare alla Direzione lo stato d'uso medesimo. Eventuali danni alla proprietà dovranno essere risarciti immediatamente e comunque prima dell'asportazione delle merci e dei materiali esposti e sui quali la Direzione stessa ha privilegio ai fini di ogni rivalsa.

Servizi

Art. 16 – Gli Espositori hanno diritto all'inserzione del nominativo nel catalogo ufficiale, nel sito web e nei social dell’ evento. Particolari inserzioni pubblicitarie dovranno essere convenute separatamente.

Gli espositori possono richiedere (se non previsto):

a)Alla vigilanza diurna e notturna della Fiera. La Direzione declina tuttavia ogni responsabilità anche per i rischi naturali e di forza maggiore.

b) di stipulare polizza assicurativa contro furto o danni alle merci al valore dichiarate dai suddetti. Il costo della polizza sarà totalmente a carico del richiedente.

Assicurazione

Art. 17 - A copertura dei rischi verso gli espositori i dipendenti degli stessi, i visitatori, il personale addetto alle manifestazioni e comunque verso terzi, la Direzione ha stipulato adeguata polizza assicurativa verso terzi.

Disciplina
Art. 18 – 
Eventuali danni arrecati alle pareti degli stands preallestiti dovranno essere risarciti al proprietario degli stessi. E' vietata l'affissione o apposizione di qualsiasi scritta o oggetto sulle pareti se non dietro autorizzazione scritta.

Art. 19 - Qualsiasi spazio oltre a quello assegnato all'espositore e risultante nel contratto, che fosse abusivamente occupato, verrà valutato e ne sarà richiesto

l'immediato pagamento, in base al prezzo al mq. dello stand immediatamente contiguo.

Art. 20 - Il peso massimo dei materiali da esporre negli stands è limitato a 400 Kg per mq. facendo obbligo di opportune speciali pedane per la ripartizione dei pesi eccedenti i limiti prefissati.

Art. 21 – Agli espositori è rigorosamente vietato danneggiare il materiale fornito dalla Direzione, praticare fori, rimuovere elementi e quindi, in genere alterare le strutture dello stand. Per ogni danno arrecato allo stand o al fabbricato verrà addebitato all'espositore l 'onere al ripristino o alla riparazione.

Art. 22 - E' rigorosamente vietato l'uso di apparecchi sonori, rumorosi, provocanti odori sgradevoli o comunque capaci di arrecare disturbo agli espositori e al pubblico.

Art. 23 - L'orario della Fiera è vincolante a tutti gli effetti per tutti gli espositori; questi dovranno assicurare la presenza di personale qualificato nei giorni e nelle ore di apertura. L'espositore s'impegna a mantenere attiva la sua postazione all'interno della manifestazione sino alla sua conclusione, per non incorrere al pagamento di una penale di € 500,00, poiché lo sgombero anticipato dei locali costituisce un danno all'immagine della stessa.

Art. 24 - L'espositore dichiara di aver ottemperato alle normative di cui al D.L. 81/08 in materia di sicurezza sul lavoro e D.L. H.A.C.C.P. Reg. CE 853/2004, Reg. CE 37/ 2005 in materia di sicurezza alimentare.

Art. 25 - L'espositore si assume esplicitamentequalsiasi responsabilità per danni a terzi (persone e cose) che potessero eventualmente derivare per fatto o colpa propria dei propri dipendenti e collaboratori e/o derivanti dalla merce esposta.

Art. 26 - Dopo l'orario di apertura della Fiera non potrà avvenire nessuna entrata o uscita di merci se non in casi eccezionali e dovrà essere, di volta in volta, autorizzata dai responsabili dei Servizi Tecnici della Fiera. E' proibita la distribuzione di pieghevoli o volantini pubblicitari al di fuori delle aree di competenza dei singoli espositori, salvo speciale autorizzazione da parte del Servizio Tecnico.

Art. 27 - Ogni espositore ha diritto ad una tessera permanente di servizio per ogni area occupata, sino ad un massimo di quattro tessere salvo particolari richieste da valutare caso per caso. Speciali biglietti giornalieri d'ingresso a riduzione potranno essere rilasciati all'aderente alle condizioni previste dalla Direzione. Le tessere e i biglietti assegnati non sono cedibili. Le tessere di servizio hanno una scadenza indicata e definita dalla Direzione.

Art. 28 - Per l'uscita dei materiali al termine della Fiera l'espositore dovrà munirsi dell'apposito documento che verrà rilasciato ad avvenuta liquidazione di ogni eventuale residuo pendenza contabile.

Art. 29 - Gli aderenti s'impegnano a non effettuare attività di pubblicità che, per la loro sostanza o forma, possono arrecare danno all'immagine ed alle finalità istitutive della struttura espositiva.

Art. 30 - E' vietato agli espositori di effettuare o far effettuare per proprio conto riprese fotografiche, cinematografiche o televisive senza la preventiva autorizzazione scritta dalla Direzione.

Art. 31 - E' vietata la diffusione di manifesti, di stampati, l'uso di titoli, scritte o grafici comunque in contrasto con l‘oggetto della Fiera la quale, rivendica come sua proprietà esclusiva, i suoi marchi.

Art. 32 - Gli espositori. hanno la possibilità di usufruire dei parcheggi (se disponibili) in conformità con gli orari di apertura e chiusura dei parcheggi stessi

Art. 33 - Salvo speciale autorizzazione scritta dalla Direzione, è fatto divieto alle persone anche se dipendenti dell'espositore, di restare nell'area della Manifestazione o nei posteggi durante le ore di chiusura della stessa.

Art. 34 - Ferme restando tutte le disposizioni e le norme, anche speciali in merito a riunioni in pubblici locali, è esplicitamente vietato accendere fuochi nei locali della Fiera ed introdurvi materiali esplosivi, prodotti detonanti o pericolosi, maleodoranti o comunque suscettibili di provocare danno o molestia.

Art. 35 - Gli espositori sono tenuti a conformarsi alle disposizioni del presente regolamento, oltre a tutte le norme dettate dalle Autorità di Pubblica Sicurezza, nonché eventuali ulteriori norme e disposizioni di carattere tecnico, disciplinare o generale che venissero emanate dalla Direzione.

Art. 36 - Qualsiasi controversia relativa al presente contratto è demandata alla competenza del Foro di Catania. Per tutto quanto non espressamente contemplato dal presente regolamento si fa riferimento alle leggi vigenti

Norme esposizione animali

Premesso che all’interno della manifestazione EXPOPET è consentita la vendita di animali domestici e da affezione, di seguito le norme per una corretta gestione dell’esposizione:

Art.1 - Principale intento dell’organizzazione è garantire il massimo rispetto per gli animali che dovranno essere tenuti in idonee strutture, così come da norme vigenti in materia, pena l’allontanamento dalla Manifestazione.

Art.2 - EM Comunication Associazione non sarà in nessun caso responsabile per eventuali infrazioni delle leggi vigenti commesse da parte degli espositori. Qualora, a causa delle loro azioni, ne andasse di mezzo la manifestazione, l’organizzazione potrà richiedere eventuali danni.

Art.3 - Gli animali presenti alla manifestazione, sono sotto la totale supervisione e responsabilità dei rispettivi proprietari pertanto qualsiasi danno recato a cose o persone dagli animali presenti in fiera non può essere in alcun modo addebitato o risarcito da EM Comunication Associazione o dall’Ente Fiera ospitante

Art.4 - L’espositore garantisce in prima persona la provenienza e l’autenticità di animali o cose esposte, sollevando EM Comunication Associazione da qualsiasi responsabilità.

E’ vietata l’introduzione di animali che non siano in regola con la documentazione CITES – Convenzione di Washington, qualora richiesto dalla specie.

E inoltre è severamente vietato, esporre, vendere o anche solo portare all’interno della fiera, qualsiasi specie inclusa nella LISTA DEGLI ANIMALI PERICOLOSI espletata dal Decreto min. del: 19-04-1996, 15-05-2001, 03-07-2003.

Rientrano nella categoria ANIMALI PERICOLOSI:

ARACHNIDA - Tutti i generi, tutte le specie

LORICATI.(COCCODRILLI) - Tutti i generi, tutte le specie

SAURI - Heloderma ssp (mostri di gila)

SCORPIONES - Tutti i generi, tutte le specie

VARANI - Tutti i generi, tutte le specie

CHELONI (TARTARUGHE)

- Chelydra serpentina (tartaruga azzannatrice) - Macroclemys temminckii (tartaruga alligatore) - Mauremys taspica

OFIDI (SERPENTI) - Boidi -Eunectes murinus (anaconda verde)

- Elapidea -tutte le specie

- Colubridae – Atractaspis tutte le specie ,Thelotornis kirtlandii, Dispholidus typus - Crotalidae- tutte le specie

- Python reticolatus (Pitone reticolato)

- Viperidae -tutte le specie

Art.5 - Durante il corso della manifestazione un Medico Veterinario incaricato, controllerà gli animali pronto a fornire soccorso. Qualora egli, ritenesse che gli stessi non siano esposti nel rispetto delle norme vigenti o non si trovino in perfetta salute, potrà chiedere all'organizzazione l'allontanamento dell’esemplare e/o dell'espositore.

Art.6 - Gli spazi della propria area espositiva, gabbie, teche e contenitori di ogni genere devono essere mantenuti puliti onde evitare una pessima detenzione degli esemplari e la generazione di cattivi odori, fastidiosi per gli stessi animali e per i visitatori.

Art.7 - All’interno della manifestazione è previsto l’obbligo per gli espositori di emettere regolari fatture (Artt. 21 e 21 bis del D.P.R. 26 ottobre 1972, n. 633), ricevute e scontrini fiscali (Art. 22 D.P.R. 26 ottobre 1972, n. 633 - D.M. 30 marzo 1992), per non incombere nelle sanzioni contenute nell'articolo 1, commi 8, 8 bis e 8 ter, del decreto legge 3 ottobre 2006, n. 262 convertito dalla legge 24 novembre 2006, n. 286 pubblicata sul supplemento ordinario n. 223/L alla Gazzetta ufficiale n. 277 del 28 novembre 2006.

REGOLE PER CANI E GATTI

• Gli allevatori non potranno esporre cuccioli di età inferiore ai 4 mesi di vita.

• Gli esemplari dovranno essere in regola con le vaccinazioni previste dalla legge.

• L’espositore ha l’obbligo tassativo di attenersi all’Art.1 di codesto regolamento, in merito alla detenzione e alla presentazione dei propri animali, e agli Art. 2 - 3 - 4 - 5 - 6 riguardanti responsabilità e obblighi per il corretto funzionamento della manifestazione e per l’incolumità degli animali per evitare di incorrere in sanzioni e procedimenti legali. Dovranno inoltre attenersi all’ Art.7 nel rispetto delle leggi emesse in materia fiscale.

E’ assolutamente vietato:

1. il sovraffollamento di animali all’interno del proprio spazio espositivo.

2. Maneggiare gli animali senza motivo.

3. Esporli in mancanza di documenti per la loro detenzione, se richiesti.

REGOLE PER RETTILI, ANFIBI, INSETTI E PICCOLI ANIMALI DA COMPAGNIA

• Occorrerà munirsi di impianti che assicurino il benessere dell’animale, come ultravioletti, tappetini, lampade riscaldanti e tutto il necessario. Gli aderenti alla manifestazione saranno tenuti ad inserire all’interno dei contenitori un arredo adeguato che consenta alle specie che ne hanno bisogno di avere zone di riposo e nascondigli.

• Gli esemplari di questa categoria, ad eccezione di: uccelli, mammiferi di piccola dimensione, insetti e piccoli sauri, dovranno essere esposti in terrari chiusi.

• Si ritiene obbligatorio per rettili, anfibi e sauri riportare le seguenti sigle sui contenitori:

1. FR Farm Rise (nato in farm nel paese d’origine)

2. CB Captive Bred (riprodotto in cattività)

3. CBD Captive Bred and Born (riprodotto e nato in cattività)

4. WC wild Caught (catturati in natura)

• L’espositore ha l’obbligo tassativo di attenersi all’Art.1 di codesto regolamento, in merito alla detenzione e alla presentazione dei propri animali, e agli Art. 2 - 3 - 4 - 5 - 6 riguardanti responsabilità e obblighi per il corretto funzionamento della manifestazione e per l’incolumità degli animali per evitare di incorrere in sanzioni e procedimenti legali. Dovranno inoltre attenersi all’ Art.7 nel rispetto delle leggi emesse in materia fiscale.

E’ assolutamente vietato:

1. Il sovraffollamento di animali all’interno degli appositi contenitori.

2. Maneggiare gli animali senza motivo.

3. Esporli in mancanza di documenti per la loro detenzione, se richiesti.

REGOLE PER ANIMALI DA ACQUARIO

• Occorrerà munirsi di impianti che assicurino il benessere dell’animale, come filtri, riscaldatori, illuminatori, aeratori e tutto il necessario. Gli aderenti alla manifestazione saranno tenuti ad inserire all’interno degli acquari un arredo adeguato che consenta alle specie che ne hanno bisogno di avere zone di riposo e nascondigli.

• L’espositore ha l’obbligo tassativo di attenersi all’Art.1 di codesto regolamento, in merito alla detenzione e alla presentazione dei propri animali, e agli Art. 2 - 3 - 4 – 5 - 6 riguardanti responsabilità e obblighi per il corretto funzionamento della manifestazione e per l’incolumità degli animali per evitare di incorrere in sanzioni e procedimenti legali. Dovranno inoltre attenersi all’Art.7 nel rispetto delle leggi emesse in materia fiscale.

E’ assolutamente vietato:

1. il sovraffollamento di animali all’interno degli acquari. L’acquario oltre ad avere una dimensione adeguata, dovrà contenere la giusta quantità d’acqua in relazione alla specie e alla dimensione.

2. Maneggiare gli animali senza motivo.

3. Esporli in mancanza di documenti per la loro detenzione, se richiesti.

Cani
Gatti
Roditori
Uccelli
Animali Esotici
Rettili
Pesci
Altro
Nessuno

Non trovi la tessera?

siti web Catania